Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si chiude con il botto per l'Italia della pista lunga la terza tappa di Coppa del Mondo di psttinaggio velocità a Calgary, in Canada, terzo dei quattro appuntamenti che decideranno le qualificazioni ai Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018. Nell'ultima giornata di gare sul ghiaccio dell’Oval olimpico arriva infatti il formidabile successo di Andrea Giovannini (Fiamme Gialle Predazzo), dominatore della Mass Start maschile con una prova maiuscola: il 24enne trentino, dopo lo splendido quarto posto sui 5000 della prima giornata canadese, chiude con una vittoria imperiosa, in solitaria, sbaragliando tutti gli avversari. Si conferma così il suo felleing con la Mass Start, di cui ha chiuso secondo lo scorso anno il ranking di specialità in Coppa del Mondo e in cui ha ritrovato il successo dopo quello della stagione 2016-17 ad Astana. Al femminile quinto posto invece per Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), fresca di record italiano sui 3000 e già sul podio nella prova di Mass Start di novembre ad Heerenveen: stavolta non riesce l'impresa alla pattinatrice romana, comunque nella top five e sempre tra le migliori, mentre nella stessa prova Francesca Bettrone (Cosmo Noale Ice) si è fermata al 13° posto.

In giornata concluse anche le gare sui 500 e 1500: sulla distanza più breve da segnalare al femminile il bell'8° posto in Division B di  Yvonne Daldossi (Carabinieri Selva di Val Gardena) in 38″39, con Francesca Bettrone 17ª in 39"08, mentre al maschile Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle Predazzo) realizza un 34″98 che gli vale la 18ª posizione. Nei 1500 di Division B ottimo 2° posto ancora di Giovannini con primato personale ritoccato a 1'44"17, con Michele Malfatti (S.C. Pergine) 32° in 1’49″04 e Riccardo Bugari (C.P. Piné-Pulinet) 35° in 1’49″73. Nei 1500 femminili, infine, Lollobrigida 17ª e Bettrone 21ª. Va così in archivio un'altra tappa stagionale di Coppa del Mondo e l'Italia è sempre più protagonista, lanciata a gonfie vele verso le qualificazioni a Pyeongchang 2018. In programma a Salt Lake City, nel week-end, l'ultimo appuntamento del circuito internazionale.